Under 13: il titolo è dell'Acquachiara

SWIM ACADEMY-ACQUACHIARA 1-2 (4-0, 1-2, 0-1)
Swim Academy: Tagliamonte, Pignataro, Palumbo, Pepe, Guarino, Esposito 2, Tramontano 1, Apreda 2, Palomba, Rolla. All. Fasano G.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Marialto, Cielo, Cerracchio 2, Cassaniti, Cappabianca, Vacchio, Angelone 1, Sarnelli, Di Guida, Nazzaro, Hebert. All. Borrelli.
Arbitro: Scafidi.
ROSSANO CALABRO - La Carpisa Yamamay Acquachiara si aggiudica anche il titolo Under 13, ma anche in questa finale deve soffrire per portare a casa il successo. Nel primo set i biancazzurri praticamente non scendono in acqua, la Swim Academy di Peppe Fasano fa quel che vuole e si aggiudica il parziale con un rotondo 4-0 e con le reti di Apreda ed Esposito, che chiude le marcature con una deliziosa palombella.
E' bravo Borrelli, tecnico dell'Acquachiara, a scuotere i suoi nell'intervallo. Nel secondo set entra in acqua un'Acquachiara più reattiva e decisa. Dopo il vantaggio iniziale del salernitano Tramontano con l'uomo in più, Cerracchio capovolge il punteggio con una doppietta (1-2). Molto bella la sua seconda conclusione vincente, che finisce nel "sette". E' Marialto a salvare il successo del set: prima sventa una superiorità dei salernitani, poi neutralizza un rigore tirato da Esposito.
Sulla scia del successo del secondo set, la squadra di Borrelli si aggiudica anche il terzo e decisivo parziale al golden gol e il titolo di campione 2018 dello Yellow Ball. Dopo una bella girata del salernitano Palomba respinta dalla traversa, Camillo Angelone conquista una superiorità numerica nelle retrovie e la trasforma personalmente nella rete della vittoria con un un gran tiro.